La nostra realtà

Cosa Facciamo

Fattorie Toscane si inserisce agli inizi degli anni ottanta come nuova azienda, ma dall’antica tradizione di famiglia, nel contesto rurale della Provincia di Pisa, dove da sempre l’economia agricola è legata all’allevamento dei bovini: da latte, da carne e come forza motrice per il lavoro nei campi.

Partita con un piccolo allevamento di 600 capi a Calcinaia, grazie alla passione dedicata questo lavoro e alla voglia di fare sempre meglio, Fattorie Toscane ha a mano a mano allargato la propria attenzione anche alla cura dei terreni e al miglioramento qualitativo dei foraggi autoprodotti, fino a fornire per intero una corretta alimentazione ai bovini dei propri allevamenti.

Dagli iniziali 150 ettari di terreno coltivati degli anni ’80 siamo arrivati fino ai circa 2000 ettari coltivati oggi nella provincia di Pisa e ai 10.000 capi allevati nei tre allevamenti di Santa Luce, Palaia e Pontedera.

Oggi alleviamo in Toscana per almeno 7 mesi capi bovini di origine italiana, alimentati senza prodotti geneticamente modificati e senza grassi animali aggiuntisenza utilizzo di antibiotici negli ultimi 7 mesi e secondo lo standard CReNBA per il benessere animale.  Coltiviamo terreni sui quali non si utilizzano glifosati e vengono concimati con il fertilizzante prodotto dal nostro impianto di generazione di biogas dagli effluenti zootecnici dei nostri stessi allevamenti.

Ieri, oggi e domani

Nel 1998 viene acquisito e riattivato l’oramai abbandonato impianto di allevamento bovino di Santa Luce, portato negli anni dalla capacità degli attuali 6500 capi. Nel 2012 l’allevamento è stato dotato di un moderno impianto per la produzione di energia elettrica da biogas ottenuto dagli effluenti zootecnici aziendali, dalla capacità energetica di un megawatt/ora.

15 anni dopo l’insediamento in Provincia di Pisa, nel 2004 Fattorie Toscane acquisisce la Tenuta Riccardi Toscanelli e restituisce nuova vita all’azienda che si estende per circa 500 ettari sui terreni di Pontedera e Ponsacco, affermandosi come uno dei principali motori dell’economia agricola nella storia della provincia pisana. (Per approfondimenti visita il sito www.tenutericcarditoscanelli.it)

Al crescere della capacità di allevamento dell’azienda, di pari passo si è allargato il perimetro dei terreni coltivati per la produzione del foraggio e delle aziende facenti parte del gruppo Fattorie Toscane. Nel 2017 è iniziata la nuova linea di allevamento di bovini nati in Italia ed allevati in Toscana e contemporaneamente è stato riattivato il preesistente impianto di allevamento di Montefoscoli nel Comune di Palaia.
Nel 2019 è stata riattivata anche la stalla della storica Tenuta Riccardi Toscanelli, situata nel Comune di Pontedera, ed è stato registrato il marchio “Carne Toscana”. Nel 2020 Fattorie Toscane ha attivato un autonomo disciplinare per l’Etichettatura della Carne Bovina, per poter dichiarare in etichetta che la carne dei propri allevamenti proviene da bovini nati in Italia, alimentati senza prodotti OGM e senza grassi animali aggiunti e allevati per almeno 7 mesi in Toscana senza l’uso di antibiotici, rispettando i criteri nazionali per la garanzia del benessere animale.

Fattorie Toscane, con il suo gruppo, si appresta ad elaborare un nuovo programma aziendale pluriennale di miglioramento agricolo e ambientale, per valorizzare ancora di più il centro aziendale della Tenuta Riccardi Toscanelli e la produzione della carne italiana allevata in Toscana.

L'agricoltura secondo noi

Crediamo molto nell’attenzione in quello che facciamo, per questo abbiamo inteso garantire il totale controllo sui prodotti e sulla provenienza dei bovini, tramite sistemi nazionali di tracciabilità certificata, per garantire una qualità unica.

La coltivazione biologica nella tenuta di Coltano, l’uso di fertilizzanti naturali, l’abbattimento di emissioni in atmosfera tramite l’impianto di recupero del biogas trasformato in energia pulita e rinnovabile, la coltivazione dei terreni nelle aree disagiate quali le aree di bonifica, la garanzia del mantenimento e della cura di ettari ed ettari di terreni, il graduale recupero del patrimonio edilizio rurale strappato al degrado e restituito alle future generazioni, il lavoro per tutti coloro che sono impiegati nella filiera, costituiscono la responsabilità sociale della nostra impresa.

L’Agricoltura sta all’origine dell’economia del nostro territorio e ha plasmato il nostro paesaggio, vogliamo quindi proseguire il lavoro dei nostri predecessori con la difesa del lavoro in agricoltura e con la salvaguardia dell’ambiente in cui lavoriamo e viviamo ogni giorno.

Torna su